TORRETTA DI QUINOA TRICOLOR EATALY – GLUTEN FREE

LA QUINOA : uno pseudocereale gluten free dalle tante proprietà ! 

La Quinoa ha un elevato contenuto di acido alfa linoleico ( precursore degli omega 3 a lunga catena presenti nei pesci ) inoltre contiene due importanti amminoacidi essenziali : la lisina , essenziale per la crescita delle cellule cerebrali e la metionina , con il suo ruolo attivo nel metabolizzare l’insulina .

LA QUINOA inoltre apporta buoni quantitativi di squalene capaci di ridurre la sintesi di colesterolo nel fegato oltre ad avere una buona quantità di proteine vegetali .

( Quinoa : 14,1 gr. proteine / 64,2 gr. carboidrati/ fibra 7gr. / Fe 4,6 gr. /K 563 mg )

Ingredienti per 6 persone :  

•280 gr. di quinoa tricolor

•500 ml. di brodo vegetale preparato con:  2-3 carote  – 1 gamba di sedano – 1 cipolla bianca

•200 gr. Piselli ( meglio vetro )

– uno spicchio d’aglio

• salsa di pomodoro bio

• 1 scalogno

• 5 cucchiai di olio evo

• sale marino integrale q.b

-germogli di rafano  ( ottimo detox epatico )

• parmigiano reggiano stagionato 24/36 mesi

Preparazione:

Per prima cosa preparate il brodo vegetale: pelate e lavate le carote, sbucciate la cipolla e lavatela, lavate anche il sedano, mettete tutte le verdure in una pentola con abbondante acqua, lasciate a fuoco basso per circa un’ora.
A questo punto pesate il quantitativo di brodo che vi serve, sciacquate la quinoa e fatela cucinare a fiamma dolce per 20 minuti nel brodo bollente. Dopodiché spegnete e coprite con un coperchio lasciando riposare per 10 minuti.

Intanto schiacciate le patate e le carote che vi serviranno per compattare la torta.Ora potete occuparvi del ripieno.

Pelate, lavate e tritate lo scalogna dove andremo a mettere il pomodoro .
Ungete completamente con un filo d’olio la tortiera e spolverizzatela con il parmigiano reggiano . Preriscaldate il forno in modalità ventilato dovrà raggiungere la temperatura di 180 gradi  e cuocete per una decina di minuti in modo da far sciogliere il formaggio .

Annunci

BROCCOLO DI PASSATELLO IN GREEN

ALCALINIZZIAMOCI un po’….col VERDE ! 

LA TRADIZIONE ROMAGNOLA RIVISITATA IN CHIAVE SALUTISTA!

Che dire… sono una romagnola doc… ed il passatello come il sangiovese ce li ho nel sangue ! 😉 Il mio bisnonno faceva il vino e la mia nonna è sempre stata un’ottima cuoca, un’ Azdora romagnola con la a maiuscola.

Amavo i suoi passatelli che ho sempre mangiato in brodo ma vi garantisco che asciutti e rivistati in chiave salutista sono deliziosi !

Ingredienti per 4 persone : 

–  100 gr. pane integrale bio
–  100 gr. parmigiano reggiano ( stagionatura 24/36 mesi )
–  2 uova
–  un pizzico di sale
–  un pizzico di pepe
–  50 ml di tè verde al limone
–  1/2 limone spremuto sale , pepe q.b.  , noce moscata

Per il condimento :

– 2 broccoli medi
– olive taggiasche
-una decina di noci

Preparazione :  unite il pane al parmigiano  alle uova , sale , pepe , tè verde al limone , il succo di 1/2 limone spremuto , sale , pepe e noce moscata , formate una palla che poi lasciate riposare mezz’ora a temperatura ambiente.

Nel frattempo frullate i broccoli cotti al vapore ( tenendone da parte qualche ciuffo ) poi unite le olive, l’olio evo  e le noci . Lasciate da parte qualche noce per la decorazione .

Sapete le Infinite qualità dei broccoli ? 

I broccoli, che appartengono alla famiglia delle crocifere, sono ortaggi ricchi di sali minerali  ( come Fe, Ca, mg ) vitamina  C, vit. B1, B2,  fibra alimentare. Infatti per l’enorme ricchezza di fibre vegetali sono indicati nei casi di stipsi cronica .

Vitamina C : conosciuta anche come acido ascorbico, la vitamina C è un potentissimo antiossidante molto comune nella frutta e nella verdura. Rappresenta un co-fattore essenziale nella sintesi di proteine e ormoni, contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, alla normale funzione del sistema immunitario (anche durante e dopo l’esercizio fisico intenso), alla formazione di collagene, al metabolismo energetico, alla funzione del sistema nervoso, alla riduzione dell’affaticamento e all’aumento della biodisponibilità del ferro alimentare;
Inoltre contengono sulforafano, una sostanza che non solo si è visto da studi scientifici prevenire la crescita di cellule cancerogene ma impedisce anche il processo di divisione cellulare con conseguente apoptosi (morte cellulare).

Il sulforafano, insieme agli isotiocianati, esplica azione protettiva soprattutto contro i tumori intestinali, polmonari e del seno.

Hanno anche un potere antianemico, emolliente, diuretico, cicatrizzante, depurativo, vermifugo.

Sono indicati nei casi di stipsi cronica per l’enorme ricchezza di fibre vegetali.

ECO HEART : UN CUORE ECO DI MANDORLE, CAROTE E ZUCCA

FEBBRAIO è il mese dell’Amore  … 

quindi sono a darvi qualche spunto per una TORTA ECO , ZERO SPRECHI , SANA ma soprattutto GUSTOSA e BELLA da vedere !

Io che da piccolina sono cresciuta con la frase…i bambini in Africa muoiono di fame.. amo non buttar via nulla del cibo, soprattutto quando coi miei occhi sono stata in quell’ Africa… dove gli occhi dolci e supplicanti di quei visini di bimbi innocenti mi hanno catturato Anima e Cuore…

Ingredienti :
200 gr. farina grani antichi ( La Verna o Gentilrosso)
150 gr. mandorle
3 uova ( albumi montati a parte )
150 gr. zucca
150 gr. carote
100 gr. zucchero di canna grezzo
100 gr.  burro chiarificato o di cocco
lo scarto di due spremute d’arancia
la scorza di un limone bio e di un ‘arancia bio 1 cucchiaino di bicarbonato ( al posto lievito ) un po’ di cannella in polverePreparazione :
Pelate le carote e grattugiatele finemente.
Lavorate in una ciotola il burro ammorbidito con i tuorli, lo zucchero , unite la scorza grattugiata del limone e dell’arancia .
Versate la farina setacciata poi unite gli ingredienti secchi , il bicarbonato, poi le mandorle ridotte in polvere, le carote mettete lo scarto di due spremute d’arancia.

Mettete in forno per 35 minuti a 180 °C

e stupirete chi amate , con semplicità  e rispettando l’ambiente !

Cuor di Lavanda su Ricotta al Melograno e all’ Aronia

Che Dire una Dolcezza squisita…

il sapore sapido / neutro della ricotta di pecora, l’acido del melograno , il profumato della lavanda che si miscela con  il dolce del mango , con l’aspro del ribes rosso …

Una Sinfonia di Sapori che secondo la medicina tradizionale cinese , li riunisce in una 7° di Beethoven …

Sapete l’Importanza dei Frutti Rossi …?

Sono gli unici , le bacche che gli uomini del paleolitico trovavano in Natura… ! Quindi quelli che davvero grazie ai loro antiossidanti ci preservano da problemi di salute come influenza varia ( grazie all’alta dose di vit. C ) e problematiche cardiovascolari ( ovviamente unite ad una corretta alimentazione e movimento )  .

La Ricetta ?

Basta creare un biscotto con grani antichi e fiori di lavandaia questo modo :

Biscotti alla lavanda

250 gr. farina tipo 2 o grani antichi ( Gentilrosso )
80 gr. burro chiarificato
80 gr. malto di riso
2 tuorli
1 pizzico di sale
semi di vaniglia
scorza grattugiata limone
1 cucchiaio fiori di lavanda

miscelare della ricotta di pecora cremosa con un cucchiaino della melassa dei fiori di cocco, un cucchiaio di succo puro di melograno ,dell’armonia in polvere… fare una bella composizione di frutta, spolverare con della polvere di pistacchi e …. Degustare !

perché Amarsicucinanosano si può ! ❤

RICETTA MUFFIN IN GREEN ALCALINIZZANTE

 

Già nel 400 a.C. Ippocrate ci ricordava che siamo ciò che mangiamo e che la nostra farmacia può davvero essere il cibo e di  mangiare tutto ed un po’ di tutto con moderazione .

Poi se il 1′ rimedio di una sana e corretta dieta non funzionava, sarebbe passato alle erbe ( quindi ai nostri fitoterapici e rimedi naturali odierni ) e solamente se, dopo 10 giorni non avessero avuto effetti positivi , allora sarebbe stato necessario l’intervento farmaceutico o chimico …peccato che…

Oggi facciamo l’esatto contrario !

Oggi quello che vi propongo è proprio un piatto vegetale ricco di clorofilla , un piatto in Green molto bello ed alcalinizzante da riproporre anche , perché no la Vigilia di Natale o come antipasto a capodanno …
Un piatto completo , gluten free , con farina di legumi, piselli , davvero buono oltre che gustoso e saporito !
Sappiamo che i latticini creano muco che può trasformarsi , alla prima ventata d’ aria gelida in un bel raffreddore .. quindi perché non provare ad evitarli soprattutto in questo periodo dell’ anno ?

RICETTA MUFFIN IN GREEN ALCALINIZZANTE

Ingredienti per 6 MUFFIN :
-100 gr. farina di piselli
– 40 gr. fecola di patate
-1/2 broccolo
– 300 gr. spinaci
– 2 uova
– 30 gr. parmigiano reggiano stagionatura 24 mesi
– una manciata di arachidi o gherigli di noci
– sale q.b.
– 3 cucchiai di olio evo
– pepe q.b.
– acqua tiepida : 1 bicchiere
– aglio : 1 spicchio

Ingredienti per la besciamella Vegan :
– 500 ml di latte di soia ( non zuccherato )
– 40 gr. amido di mais
– 40 gr. olio evo o burro di soia
– noce moscata
– sale , pepe q.b.

Dopo aver lavato bene cuocere il broccolo a vapore e scottare gli spinaci in padella con uno spicchio d’aglio, a parte montare gli albumi a neve con un pizzico di sale .
Inserire in una ciotola la farina di piselli , la fecola di patate, il parmigiano, i due tuorli , l’acqua tiepida, l’olio evo ,il sale, un pizzico di pepe, q,c, e con calma gli albumi montati affinché non si smontino .
Cuocere nei pirottini da muffii per 25 minuti a 160 °C .
Nel frattempo per la besciamella mettere a bollire 500 ml di latte di soia , versare gradualmente 40 gr. di amido di mais , un po’ di noce moscata, l’ olio evo e mescolate con una frusta a fuoco lento per non fare attaccare l’amido al pentolino.
Poi versate prima la besciamella, sopra il tortino e decorate con semini oppure con gherigli di noce o con arachidi sbriciolate come ho fatto io in questo caso.

e poi … Bon Appetit !

perché Amarsicucinandosano si può !

Torta ai grani antichi frutti di bosco e yogurt ai lamponi

Com’è bello cominciare una Domenica mattina in dolcezza…e visto che le donne hanno sempre meno tempo un’idea per una torta veloce , gustosa e sana !

Chi mi conosce lo sa…sono una specialista nell’utilizzare ingredienti che ho nel frigorifero e soprattutto creare con fantasia e passione !

Ingredienti :

  • 1 yogurt bio al lampone
  • frutti di bosco
  • 150 gr. farina integrale Gentilrosso
  • 100 gr. farina di grani antichi Senatore Cappelli
  • 50 gr. amido di riso
  • 80 gr. olio bio di mais
  • 50 gr. sciroppo di agave
  • 50 gr. panna di soia
  • scorza di un limone bio
  • un pizzico di bicarbonato di sodio
  • un goccio di limone bio

Procedimento : miscelare prima gli elementi secchi, le farine, il bicarbonato , aggiungere lo yogurt, l’olio, la panna, la scorza del limone bio, lo sciroppo d’agave ed unire tutto .

Mettere in forno a 150 C per 30 minuti . Lasciare raffreddare poi tagliare ed inserire la marmellata di mirtilli rossi dentro .

Facile , veloce e soprattutto Sana e Gustosa !

 

Budino di Cacao ai semi di chia su rosa di yogurt di soia e maracuja

A volte sei così ispirata dall’aria primaverile …che tutto ti riesce bene, sei sorridente, solare e la Vita ti regala ciò che di meglio potresti aspettarti …

Quindi ti metti ai fornelli e con l’ingrediente più importante che ci sia…l’Amore… riescono piatti a dir poco, soprattutto a detta degli ospiti, deliziosi …

Oggi vi parlerò di questo dolcetto ,vegan, sano, leggero , gluten free e cos’altro dire…  Un per niente banale Budino di cacao ai semi di chia …

I semi di chia sono ricchi di numerosi nutrienti: proteine, lipidi, carboidrati, fibre vegetali ed antiossidanti, ma soprattutto in ogni seme ci sono tutti gli amminoacidi essenziali, cioè quelli che il nostro corpo non riesce a sintetizzare.

Questo li rende ottimi alleati degli sportivi che hanno bisogno di aumentare la massa magra. Hanno un  basso indice glicemico per cui sono adatti a tutti , anche a chi deve tener sotto controllo gli zuccheri, ed ai diabetici .

Sono ricchi per il 34% di acidi grassi essenziali come omega-3, grassi ritenuti efficaci nell’abbassare la quantità di colesterolo cattivo e aumentare quello buono. Pochi lo sanno ma ne possiedono quantità superiori 8 volte a quelle del salmone.

Ogni seme è capace di assorbire un quantitativo di acqua 9 volte in più rispetto al proprio peso per cui può essere particolarmente indicato per tutti coloro che soffrono di stipsi o colon irritabile . Una volta assunto difatti si viene a creare una sorta di gel che raccoglie tutte le scorie e le tossine dell’intestino e facilita il transito intestinale.

Siccome le rose sono il fiore del mese di maggio ed ho la fortuna di avere chi me ne fa dono quasi ogni giorno (… beh , sì mi ritengo una donna molto fortunata , lo so ..) ne ho approfittato per riempire questo petalo di una cremina facilissima ( rendendo un po’ di yogurt di soia bianco senza zuccheri ed aggiungendogli un cucchiaino di marmellata di maracuja ) …

La ricetta è Facile, veloce, e… che dire…Sublime !

tempo di preparazione 10 minuti + 30 minuti in frigorifero

ingredienti per 4 budini:

2 cucchiai di semi di chia

180 ml bevanda di soia e mandorla oppure cocco e mandorle ( viene + dolce )

2 cucchiai di cacao bio

2 noci da frullare e 2 noci da decorazione ( se volete )

procedimento:

Versa i semi di chia in una tazza poi aggiungi la bevanda di soia mandorla o mandorla e cocco e amalgama bene, metti il cacao e le noci tritate poi lascia riposare il tutto per 20/30  minuti mescolando ogni tanto.

Versa in ogni ciotola il composto e riponilo in frigorifero.

Un ottimo dolcetto romantico post cena …

 

Voglia di Polpette? POLPETTIAMO! Polpette di Ortica e Tofu

uoqv7868
Polpette Ortica e Tofu

 

Oggi vi mostrerò una ricetta dedicata alla mia nonnina che non c’è più ma che mi ha trasmesso il Sorriso ma soprattutto la voglia di mettere le mani in pasta !

Una ricetta romagnola rivisitata in chiave moderna salutista !!!

Innanzitutto occorrono 2 cose importanti il Tempo … per andare a raccogliere l’ortica nei campi …(lontano dallo smog delle auto e con un bel paio di guanti per evitare di pungerti) , che ti servirà anche a respirare un po’ di aria pulita e l’Amore, la passione ingrediente chiave in cucina per far sì che il cibo sia la tua cura …

Ingredienti per 4 persone :

Un bel mazzo di ortica fresca

Una confezione di tofu – Natura Nuova ( gr . 150 )

pan grattato integrale ( 50 gr.)

1 uovo ( per i Vegan semi di lino 50 gr.)

parmigiano reggiano stagionato almeno 24 mesi

sale, pepe, olio q.b.

Preparazione : dopo aver lavato l’ortica mettila in cottura in acqua bollente per 10 minuti

nel frattempo sbollenta anche il tofu dopo averlo lavato , passa tutto nel frullatore per ottenere un composto omogeneo , aggiungi pane, olio, sale pepe, q.b. e se vuoi un uovo oppure se sei vegano metti 40 gr. di semi di lino e sbattili con una frusta con 80 gr. di acqua per ottenere una sorta di colla che tenga unite le polpette .

Nel frattempo fai soffriggere la cipolla con olio evo in padella …. componi le tue polpette e voilà ! Ricetta rapidissima… ed OTTIMA ! AMARSICUCINANDOSANO si può !

Consigliata anche per i vostri figli , per le donne in gravidanza e gli anziani essendo ricca di acido folico !

 

 

Passatelli ai 5 Cereali con pesce e stridoli

14925261_10207522097032694_8242638731748272852_n.jpg

Ingredienti per 4 persone :

Per i passatelli :

  • 200 gr. pane di segale ( secco )
  • 200 gr. pane di grano saraceno ( secco)
  • 200 gr. di pane ai 5 cereali ( secco)
  • 200 gr. di pangrattato ( farina di grano 00)
  • 1 / 2 uova
  • 200 gr. di parmigiano reggiano stagionatura minima 24/36 mesi
  • la buccia di un limone bio grattugiato
  • il succo di mezzo limone bio
  • se lo avete in casa 100 ml di latte di mandorle bio
  • 2 cucchiai di semi di lino
  • un cucchiaio di olio evo, sale, pepe q.b.,

Per il condimento :

  • 2 / 3 mazzetti di stridoli
  • 350 gr. di pesce pulito preso in pescheria fresco ( gamberoni, salmone,canocchie già pulite ,ecc. )
  • olio evo, sale, pepe, q.b.
  • due spicchi di aglio

Sono una persona, lo sanno i miei familiari e le persone a me care, che davvero non vuole sprecare cibo… sarà perché da piccola i miei genitori mi ripetevano che i bambini muoiono di fame in Africa…ma soprattutto sarà perché dopo… cresciuta, ho iniziato a viaggiare il mondo e l’ho vista davvero con i miei occhi la miseria in Africa e sono diventata ancora più attenta.

Tornando a noi, quando vi resta del pane e se lo comprate buono, ai 5 cereali, di segale o grano saraceno non lo buttate via…tenetelo lì poi mettetelo nel mixer per sminuzzarlo in modo che diventi la base per ottimi passatelli !

Aggiungete una o due uova, meglio due , a mio parere e meglio se avete un contadino di fiducia, spremete mezzo limone bio e grattugiatene anche la buccia , questa volta avendo aperto del latte di mandorla, ho messo anche 100 ml di latte di mandorla che ha apportato un gusto molto delicato .

Grattugiate 200 gr. di parmigiano  ed inseritelo al composto,inserendo i semi di lino, sale, pepe, q.b. ed un cucchiaio di olio evo  modellate bene formando una palla, che poi lascerete riposare in un posto fresco ed asciutto .

Prendete il macchinino per fare i passatelli e inserite il composto, cercando di tagliarne alla stessa misura.

Per il condimento : fate soffriggere gli spicchi d’aglio che poi toglierete con olio evo, pesce pulito e solo alla fine aggiungete gli stridoli, sale , pepe q.b.

Condite i passatelli con questo “sughetto” e vedrete i vostri ospiti gradiranno !

e ricordate… Amarsi Cucinando Sano si può !

basta solo un po’ di Impegno, Amore, ingrediente fondamentale e Passione !